Cinisi: mafia, il casolare Impastato espropriato dalla Regione

2' di lettura 08/12/2020 - Il 15 dicembre la Regione prenderà formalmente possesso del casolare di Cinisi dove il 9 maggio 1978 venne ucciso il giornalista Peppino Impastato. Lo ha annunciato il presidente della Regione Nello Musumeci nell’anniversario della scomparsa di Felicia Bartolotta, madre del fondatore di Radio Aut.

"La forza e la tenacia con cui Felicia Bartolotta Impastato ha testimoniato - fra le prime donne in Sicilia - il suo no alla mafia è stata una scelta che rimane da esempio e che va sempre ricordata. L'anniversario della sua scomparsa (2004) assume quest'anno un significato particolare: il casolare dove è stato rinvenuto il corpo straziato del figlio Peppino è ormai patrimonio della Regione Siciliana, che lo ha voluto sottrarre alla completa distruzione.

Il 15 dicembre avrà luogo la nostra formale presa in possesso del fabbricato. È stata una procedura di esproprio lunga e complicata ma alla fine siamo riusciti a non cancellarne il valore simbolico che rappresenta nella lotta allo strapotere mafioso. Sulla destinazione, saranno il Comune di Cinisi e la Città Metropolitana di Palermo a decidere". Lo dichiara il presidente della Regione, Nello Musumeci, nell'anniversario della scomparsa di Felicia Bartolotta, madre del giornalista e militante della Sinistra Peppino Impastato.

Così il sindaco di Palermo Leoluca Orlando: "A 16 anni dalla sua morte, la memoria di Felicia Impastato resta forte, come forte è stata la sua testimonianza di amore, impegno e tenacia perché fosse fatta giustizia per la morte di Peppino e perché Cinisi e la Sicilia si liberassero dalla mafia. La sua storia e la sua testimonianza sono ancora oggi un punto di riferimento per i tanti che ogni giorno si impegnano contro ogni forma di sopraffazione e violenza, per l'affermazione di una cultura della vita".

___________________________________________
È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram, cliccando nei link della tabella sotto e iscrivendosi GRATUITAMENTE.
Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook e Twitter, per trovarli basta cliccare nei link della tabella sotto.

Città Telegram Social
Agrigento @vivereagrigento FB
Caltanissetta @viverecaltanissetta FB - Twitter
Catania @viverecatania FB - Twitter
Enna @vivereenna FB - Twitter
Messina @viveremessina FB - Twitter
Palermo @viverepalermo FB - Twitter
Ragusa @vivereragusa FB - Twitter
Siracusa @viveresiracusa FB - Twitter
Trapani @viveretrapani FB





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-12-2020 alle 18:24 sul giornale del 09 dicembre 2020 - 179 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, peppino impastato, comunicato stampa, cinisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bE6l





logoEV