Maltrattamenti in un centro per disabili, arrestati tre operatori

1' di lettura 22/04/2021 - Schiaffi, minacce e umiliazioni continue ai pazienti ospiti: per questo sono stati arrestati dai carabinieri tre operatori di un centro per disabili mentali di Palermo, nel quartiere Brancaccio.

Agli arresti domiciliari, su disposizione del gip, sono finiti tre dipendenti della struttura Ben Haukal gestita dall'Aias, tre uomini di 33, 48 e 61 anni. Per altre due operatrici del centro, di 28 e 41 anni, sono stati disposti l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e il divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalle persone offese. Per tutti e cinque l'accusa è di maltrattamenti.

L'indagine, condotta dai carabinieri della stazione di Brancaccio e coordinata dalla procura, ha svelato che nel centro i pazienti venivano picchiati, sottoposti a continue punizioni fisiche e umiliazioni psicologiche. Fondamentali per documentare le violenze le intercettazioni ambientali audio e video effettuate h24 dai militari all'interno della struttura.

___________________________________________
È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram, cliccando nei link della tabella sotto e iscrivendosi GRATUITAMENTE.
Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook e Twitter, per trovarli basta cliccare nei link della tabella sotto.

Città Telegram Social
Agrigento @vivereagrigento FB
Caltanissetta @viverecaltanissetta FB - Twitter
Catania @viverecatania FB - Twitter
Enna @vivereenna FB - Twitter
Messina @viveremessina FB - Twitter
Palermo @viverepalermo FB - Twitter
Ragusa @vivereragusa FB - Twitter
Siracusa @viveresiracusa FB - Twitter
Trapani @viveretrapani FB





Questo è un articolo pubblicato il 22-04-2021 alle 12:55 sul giornale del 23 aprile 2021 - 186 letture

In questo articolo si parla di cronaca, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/bYV2





logoEV