Almaviva, Orlando e Marano: "Superare attuale condizione a difesa dignità e occupazione lavoratori"

1' di lettura 08/09/2021 - "L'amministrazione comunale chiederà che il prossimo tavolo a Roma superi l'attuale gravissima condizione per difendere la dignità e l'occupazione dei lavoratori Almaviva".

È quanto dichiarato oggi pomeriggio dal sindaco Leoluca Orlando e dall'assessore Giovanna Marano durante l'assemblea cittadina organizzata dai sindacati confederali tenutasi al Foro Italico a tutela dei livelli occupazionali di Almaviva.

"Quello a cui stiamo assistendo è una vera e propria provocazione alla città di Palermo - hanno aggiunto - perché in una realtà in cui 10 mila occupati hanno visto rispettata la clausola sociale anche da multinazionali private, adesso rischiano di perdere il proprio lavoro a causa di un'azienda pubblica che non intende rispettarla. Abbiamo sollecitato, lo scorso agosto, un incontro con i ministri Andrea Orlando e Giancarlo Giorgetti. Il tavolo di ieri rischia di essere una falsa partenza, per questo attendiamo il prossimo incontro del 17 settembre e ci auguriamo che questa provocazione possa finire. Almaviva ha garantito occupazione a migliaia di donne e uomini. Non consentiremo che dal Sud, da Palermo, parta una scorciatoia dei diritti dopo anno di cattiva gestione e abusi da parte di una governance che sta facendo pagare ai lavoratori il costo di un tentativo goffo di presentarsi in regola al cospetto europeo violando clausola sociale e diritti dei lavoratori. L'applicazione della clausola sociale è fondamentale perché significa riconoscere la dignità dei lavoratori. A cui l'amministrazione non farà mai mancare il proprio sostegno".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-09-2021 alle 18:55 sul giornale del 09 settembre 2021 - 112 letture

In questo articolo si parla di politica, comunicato stampa, Comune di Palermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cihP





logoEV