Corleone: incassa il reddito di cittadinanza di un morto, denunciato

1' di lettura 08/09/2021 - Percepiva il Reddito di cittadinanza di una persona morta nel 2020 ma è stato scoperto dalla guardia di finanza. La storia arriva da Corleone, in provincia di Palermo.

Le indagini in un primo momento si sono concentrate sul beneficiario originario, che non avrebbe avuto diritto a godere del sussidio perché sottoposto a misura cautelare personale al momento della presentazione della domanda. Le indagini dei finanzieri del Comando provinciale e della Tenenza di Corleone hanno portato poi alla scoperta che nel gennaio 2021, dopo la morte del beneficiario del Reddito di cittadinanza, un'altra persona aveva presentato per conto del defunto una nuova dichiarazione sostitutiva unica che puntava a garantire il godimento del beneficio fino a giugno di quest'anno.

Da qui è scattata la denuncia alla procura di Termini Imerese per truffa aggravata, dal momento che dopo la morte del beneficiario originario del reddito di cittadinanza erano stati percepiti indebitamente quattromila euro.






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 08-09-2021 alle 17:32 sul giornale del 09 settembre 2021 - 111 letture

In questo articolo si parla di cronaca, corleone, agenzia dire

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cig6





logoEV