Mafia e voto di scambio: arrestato Salvatore Ferrigno, candidato del centrodestra alle regionali

1' di lettura 23/09/2022 - Secondo arresto in due giorni di candidati alle elezioni regionali siciliane

I carabinieri hanno arrestato a Palermo Salvatore Ferrigno, 62 anni, candidato con il centrodestra alle elezioni regionali in Sicilia di domenica 25 settembre, con l’accusa di scambio elettorale politico-mafioso. Nella giornata di ieri era stata arrestata un'altra aspirante deputata regionale del centrodestra, Barbara Mirabella, accusata di corruzione.

Originario di Carini, ex parlamentare nazionale di Forza Italia, Ferrigno è candidato alle regionali con i Popolari Autonomisti di Raffaele Lombardo, lista della coalizione di centrodestra che sostiene la candidatura a presidente della Regione dell’ex presidente del Senato Renato Schifani. Assieme a lui sono finiti in carcere il boss di Cosa Nostra Giuseppe Lo Duca e Piera Lo Iacono, accusata di fare da tramite tra i due.

Secondo l'accusa, il politico avrebbe promesso favori e denaro all'esponente mafioso in cambio di voti. A sostegno della tesi della procura palermitana ci sono diverse intercettazioni ambientali, alcune di pochissimi giorni fa. I carabinieri hanno anche ripreso in diretta lo scambio di denaro tra Ferrigno e Lo Iacono.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram di ViverePalermo
Per iscriversi gratuitamente al canale Telegram clicca qui o cerca @viverepalermo
Seguici anche sui nostri canali social, Facebook e Twitter:
Facebookfacebook.com/viverepalermo.eu
Twittertwitter.com/Viv_Palermo





Questo è un articolo pubblicato il 23-09-2022 alle 12:47 sul giornale del 24 settembre 2022 - 50 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo, elezioni regionali 2022

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/drzO





qrcode