SEI IN > VIVERE PALERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Il No di Bagheria alla violenza sulle donne

2' di lettura
30

Una manifestazione sentita e partecipata quella di oggi, lungo via Diego D'Amico e corso Umberto I e poi conclusasi a villa Butera per dire No alla violenza sulle donne e contro ogni violenza di genere.

Voluta dalla comunità bagherese ed organizzata anche dall'amministrazione comunale la marcia ha visto la partecipazione di delegazioni di studenti da quasi ogni istituto scolastico cittadino, accompagnati dai docenti e dai dirigenti scolastici e da rappresentanti delle forze dell'ordine e della società civile.

Tra questi la Caritas cittadina, i club services cittadini: Rotary, Lions, Inner Wheel, Anpi, la CGIL Camera del Lavoro Bagheria, il Coordinamento Donne e Politiche di genere CGIL Palermo, la CGIL SPI Sicilia, la Consulta Giovanile, la Fidapa, il Comitato utenti consultorio Bagheria, l'Auser, l'associazione interforze della Polizia di Stato, i Carabinieri, la Polizia penitenziaria, la Guardia di finanza, i Comitati Pari Opportunità del Consiglio dell'Ordine degli avvocati di Palermo e di T. Imerese, il Centro Studi Aurora ed il coordinamento delle associazioni del comprensorio Bagherese a marciare insieme alle scuole.

Per l'amministrazione comunale era presente alla marcia il sindaco di Bagheria Filippo Maria Tripoli, gli assessori Giusy Chiello, Provvidenza Tripoli, Giuseppe Tripoli, per il Consiglio comunale, i consiglieri Antonella Insinga, Giuseppina Provino, Maria Rosaria Ruggeri, Vincenzo Bellante, Salvatore Di Benedetto.

Giunto a villa Butera il corteo si è riunito per ascoltare gli interventi di Deborah Sansone presidente del Comitato pari opportunità del Consiglio nazionale degli avvocati di Termini Imerese e del collega omologo l'avvocato Ninni Terminelli dell'ordine degli avvocati di Palermo, tra gli avvocati intervenuta anche Rosa Maria Sciortino. Presente inoltre la responsabile della struttura rifugio ad indirizzo segreto Cassiopea Viviana Cannova e la docente dell'IISS E. Medi via Leonardo Da Vinci Palermo, Giovanna Corrao nota per aver girato un video su facebook che è poi diventato virale anche su tik tok in cui prende posizione fortemente contro ogni forma di violenza.

Ha chiuso la mattinata per dire no alla violenza una studentessa del liceo artistico di Bagheria, con un messaggio tra i più importanti che ha esposto un cartellone con una frase di una canzone: Eleonora dice: a volte una canzone riesce a dire cose che con le parole non si riesce a comunicare, sul cartellone c'era scritto: "Cerco di dormire ma non riesco quando avete pistole al posto delle mani".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-10-2023 alle 16:21 sul giornale del 10 ottobre 2023 - 30 letture






qrcode